CLIENTE: Guido Gobino

Le fondamenta del progetto: spazi contemporanei per esaltare una concezione artigianale del lavoro

A Torino, nella riservata e intima via Cagliari in uno dei quartieri che accarezzano la Dora Riparia, Guido Gobino ha rilanciato la tradizione sabauda della lavorazione del cioccolato in un’ottica attenta, oltre che al gusto, al design e alla contemporaneità. L’espansione di una parte degli uffici è stata una vera sfida per l’architetto Isidoro Mastronardi.

 

La realizzazione: un’alcova dedicata agli specialisti del gusto
L’architetto Isidoro Mastronardi ha progettato uno spazio adiacente ai laboratori per la lavorazione del cioccolato dove sono state create delle cabine di assaggio – lontano da elementi di disturbo – in cui è possibile concentrarsi al meglio sugli ingredienti che compongono ogni cioccolatino.  Simile ad un’alcova protettiva, ogni cabina è dotata di un comodo sedile, un piano di lavoro e un lavandino per l’igiene delle mani. Il minimalismo degli interni gioca con l’esplosione cromatica delle pareti esterne, che riprendono colori e grafiche dei preziosi involucri delle praline Gobino.